YOGURT CON GRANOLA DI GRANO SARACENO E SEMI, CON COCCO E MIRTILLI

Questa granola l’abbiamo fatta durante l’ultimo giorno di corso di Cucina Macromediterranea con il Dottor Berrino e mi è piaciuta moltissimo. Semplicissima da fare, senza glutine e con pochissimo dolcificante ha un sapore equilibrato che vi conquisterà!

GRANOLA DI GRANO SARACENO E SEMI, CON COCCO E MIRTILLI

GRANOLA DI GRANO SARACENO

Preparazione10 min
Cottura8 min
Tempo totale18 min
Porzioni: 15 porzioni

Ingredienti

  • 200 gr grano saraceno (chicco crudo)
  • 100 gr nocciole
  • 100 gr mandorle (con la buccia)
  • 50 gr semi di zucca
  • 50 gr semi di girasole
  • 1 pizzico sale fino integrale
  • 1 cucchiaio malto d'orzo o malto di riso
  • mezzo cucchiaino zenzero in polvere (facoltativo)
  • mezzo cucchiaino cannella in polvere (facoltativo)
  • 1 cucchiaino vaniglia naturale in polvere (facoltativo)

da aggiungere, a piacere, dopo la cottura in forno:

  • qb fettine di cocco
  • qb mirtilli o lamponi essiccati
  • qb uvetta sultanina
  • qb scorza di arancio o limone

Istruzioni

  • Tostate i semi di grano saraceno crudi in padella per qualche minuto. Quando con la mano li sentite belli caldi spegnete e mettete in una ciotola capiente.
  • Aggiungete al grano saraceno le nocciole, le mandorle, i semi di zucca, i semi di girasole, il pizzico di sale, la cannella, lo zenzero e la vaniglia. Mescolate tutto.
  • Prendete un cucchiaio di malto di riso (ha un sapore più neutro rispetto a quello d'orzo) e unitelo agli altri ingredienti. Amalgamate bene il tutto.
  • Stendete il composto in teglia ricoperta da carta forno ed infornate a 160 gradi ventilato per circa 8 minuti. Mi raccomando, curatela a vista! Capirete che è pronta dal buonissimo profumo che sentirete, misto tra il tostato e il caramellato. Non si deve bruciare, altrimenti diventa amara! Meglio un minuto in meno che uno in più!
  • Appena pronta trasferitela su un piatto freddo (meglio ancora se avete una griglia), non lasciatela a contatto con la placca calda! Potete aggiungere a vostro gusto gli altri ingredienti indicati sopra.

Note

Una volta raffreddata, conservatela in contenitore di vetro ermetico in luogo fresco e asciutto.
E’ eccezionale da gustare con del latte vegetale, dello yogurt o accompagnata al porridge oppure come merenda da sgranocchiare quando vi viene fame!
Stampa ricetta

 

 

 

 

 

 

 

 

4 commenti
    • Claudia
      Claudia dice:

      Ciao Anna Maria! Non vanno cotti! Li tosti in padelli e poi li unisci agli altri ingredienti per poi mettere tutto in forno!

      Rispondi
    • Claudia
      Claudia dice:

      Ciao Silvia! sono contenta! Anche io l’adoro! Conservala in un barattolo di vetro, dura tranquillamente una settimana abbondante… vedrai che finirà prima!

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *