TORTA GELATO, RAW & VEGAN

Volete un dolce strepitoso e sano? Eccolo! Semplice da fare, di grande effetto e con mille possibili varianti. Prima di pubblicare la ricetta ho provato a realizzarlo:

  • Con crema profumata alla fragola, servita con coulis fragole e lamponi e frutta fresca
  • Con crema in due varianti: una aromatizzata alla vaniglia, l’altra con cacao crudo e cannella.

Non so dirvi quale sia la più buona ma sicuramente in futuro la vedrete pubblicata con altra frutta e aromi!

Iniziamo a vedere come prepararla?

Vi serve:

  • 1 frullatore potente (Bimby o Vitamix o KitchenAid)
  • 1 spatola di silicone
  • 1 tortiera dal bordo apribile di 20 cm

*** VERSIONE VANIGLIA / CACAO ***

Per la base:

12 datteri medjoul

125 gr di mandorle

2 cucchiai da tavola di olio di cocco liquido (fatelo sciogliere a bagnomaria)

Per la crema:

250 gr di anacardi (ammollati 12 ore in acqua con 1 pizzico di sale e tenuti in frigorifero)

120 ml di latte di mandorle

80 gr di estratto di agave

2 cucchiai da tavola di olio di cocco liquido (fatelo sciogliere a bagnomaria)

2 cucchiai da tavola di cacao crudo

mezzo cucchiaino di cannella in polvere

1 cucchiaino di vaniglia in polvere

Procedimento:

Per la base: frullate i datteri privati del nocciolo con le mandorle e l’olio di cocco (se avete il bimby circa 20 sec vel 10).

Foderate la base della tortiera con carta forno e pressate bene il composto sul fondo. Livellatelo bene aiutandovi con la spatola di silicone.

Per la crema: sciacquate bene gli anacardi eliminando l’acqua dell’ammollo. Metteteli nel frullatore insieme al latte di mandorle, l’estratto di agave e l’olio di cocco. Frullate bene fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. A questo punto dividetela in due parti. La prima parte frullatela nuovamente aggiungendo la vaniglia in polvere. Distribuitela in modo uniforme nella tortiera sopra la base. Prendete il resto della crema e frullatela con il cacao crudo e la cannella, aggiungendo un cucchiaino da thè di olio di cocco e un cucchiaio da tavola di latte di mandorla (il cacao crudo asciuga un po’ la crema). Delicatamente versate questa crema sopra la precedente livellandola.

Mettete in freezer per 6 – 7 ore.

Quando è perfettamente compatta potete toglierla dal freezer, lasciarla riposare fuori per circa 20 minuti e poi tagliarla.

Una vera delizia! Io l’ho servita con una spolverata di cacao crudo e delle nocciole tritate grossolanamente

*** VERSIONE FRAGOLE / COULIS DI FRAGOLE LAMPONI ***

Per la base:

12 datteri medjoul

125 gr di mandorle

2 cucchiai da tavola di olio di cocco liquido (fatelo sciogliere a bagnomaria)

la punta di un cucchiaio di zenzero in polvere (facoltativo)

la punta di un cucchiaio di cannella in polvere (facoltativo)

Per la crema:

250 gr di anacardi (ammollati 12 ore in acqua con 1 pizzico di sale e tenuti in frigorifero)

120 ml di polpa di fragole bio (io lo avevo in bottiglia, me lo hanno regalato. Potete frullare le fragole con un goccio di estratto di agave)

80 gr di estratto di agave

2 cucchiai da tavola di olio di cocco liquido (fatelo sciogliere a bagnomaria)

Procedimento:

Per la base: frullate i datteri provati del nocciolo con le mandorle, l’olio di cocco, lo zenzero e la cannella (se avete il bimby circa 20 sec vel 10).

Foderate la base della tortiera con carta forno e pressate bene il composto sul fondo. Livellatelo bene aiutandovi con la spatola di silicone.

Per la crema: Sciacquate bene gli anacardi eliminando l’acqua dell’ammollo. Metteteli nel frullatore insieme alla polpa di fragole, l’estratto di agave e l’olio di cocco. Frullate bene fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Distribuitela in modo uniforme nella tortiera sopra la base, livellandola bene.

Mettete in freezer per 6 – 7 ore.

Quando è perfettamente compatta potete toglierla dal freezer, lasciarla riposare fuori per circa 20 minuti e tagliarla.

Una vera delizia! Io l’ho servita con una coulis di frutti rossi e frutta fresca. Per la coulis ho messo in un pentolino delle fragole con i lamponi, ho aggiunto un cucchiaino di zucchero integrale mascobado, un dito di acqua e fatto bollire qualche minuto. Ho spento e messo la frutta in un colino per togliere i semini dei lamponi. Sarebbe meglio farla prima e tenerla in frigo un paio di ore.

Ora tocca a voi! Mandatemi le vostre foto e fatemi sapere se vi è piaciuta!

 

 

 

 

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui tuoi canali social:
Premi INVIO per cercare o ESC per annullare