IMPARIAMO AD AMARCI

Quanti di noi si amano veramente? Quanti di noi la mattina, davanti allo specchio, si salutano con gioia e sono soddisfatti di sé?

Imparare ad amarsi è il primo fondamentale passo per cambiare la propria vita.

Pensate realmente di poterne fare a meno? Io dico di no. Siamo troppo concentrati a valutare (con terribile criticità) i nostri difetti, senza sostenere i nostri pregi, aiutandoli a crescere.

Abbiamo un grande tesoro: la nostra UNICITA’. “Nessuno è come me”… eppure ce lo dimentichiamo.

Siamo bravissimi ad abbattere la nostra autostima. E’ la visione del bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto. Perché ci soffermiamo sempre sulle cose negative senza riflettere sulle cose positive?

Ho i fianchi troppo larghi o troppo stretti, il seno troppo piccolo o troppo grande, sono piccola di statura.. e i lati positivi?   Nella nostra unicità ognuno ha un talento e sapersi ascoltare, trovarlo e svilupparlo è un’impresa impossibile se non ci apprezziamo.

Da domani mattina e per tutte le mattine a seguire, quando vi alzate dal letto, guardatevi allo specchio e ripetetevi quanto siete importanti, belli e vi volete bene. Dovete imparare a contare su voi stessi, nessuno vi vuole bene come vi volete bene voi! Nessuno può aiutarvi a trovare le risposte. Quello che cercate, quello che vi serve, quello che siete … lo avete dentro di voi. Ascoltatevi, non usando la testa. Date retta al vostro cuore e alla vostra pancia. Il nostro Istinto è sopito e soffocato dalla mente razionale, siamo troppo mentali, troppo ragionamento e troppa logica.

Abbiate il coraggio di guardarvi dentro, di credere in voi e nelle vostre infinite capacità. Prendiamo in mano la responsabilità della nostra vita. Contare sempre sull’aiuto degli altri ci deresponsabilizza e ci rende dipendenti. Da qui è facile cadere nella “modalità” del vittimismo: “è colpa sua perché….”. Troviamo una scusa per tutto. Quando invece è colpa nostra?

La vita è dinamica, è una continua evoluzione. Non può esserci sempre il sole, ci sono eventi negativi che siamo costretti ad affrontare. Sono prove che dobbiamo superare e che ci aiutano a crescere ed evolvere. Che senso ha vivere per affliggerci di cose passate senza riuscire a lasciarle andare? Chi resta nel passato è come se fosse morto, non può vivere il presente. Chi ha il cuore pieno di dolore, di rabbia e di orgoglio non ha spazio per far entrare nulla di nuovo nella sua vita. Impariamo a diventare flessibili, a lasciarci andare, a vivere le emozioni che incontriamo. Osserviamoci, sentiamole, piangiamo di gioia o di tristezza ma senza intrappolarle dentro di noi come se fossero un’ancora che ci blocca a quel momento, in quell’istante, perché “io non dimentico”…

Se non lasciate andare il passato non potete vivere il presente. Riempitevi ogni giorno di sentimenti di gioia, di amore, di gratitudine, trovate la leggerezza che vi permette di vivere la vostra vita e sorridete. Se la vostra energia cambierà, l’ambiente intorno a voi lo farà di conseguenza. E’ la legge di risonanza, noi attiriamo a noi la stessa energia che emaniamo. Abbiamo una sola esistenza, perché sprecare il nostro tempo in rimpianti, rancori, delusioni, odio e tristezza?

Noi siamo un tesoro prezioso, un unico autentico esemplare in tutto il pianeta. Siamo unici pur avendo dentro di noi l’Universo intero. Amiamoci, amatevi. Sarete sorpresi dai cambiamenti che vedrete intorno a voi. E’ difficile? Nulla è impossibile! #IOLOVOGLIO

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui tuoi canali social:
Premi INVIO per cercare o ESC per annullare