SILICIO ORGANICO: UN GRANDE ALLEATO

Quanti di voi conoscono il silicio organico?

Ve ne voglio parlare perché lo uso ormai a cicli regolari da 3 anni e lo considero un prezioso alleato per la cura del corpo, da utilizzare sia internamente che esternamente.

Cos’è il silicio?

In natura esistono due generi di silicio: il silicio minerale e il silicio organico. Il primo è il principale componente della crosta terrestre (27,80%) subito dopo l’ossigeno (46,60%); nella sua forma più semplice (sabbia, quarzo) è composto da un atomo di silicio legato a due atomi di ossigeno.

Il silicio organico si differenzia da quello minerale per la presenza di uno o più atomi di carbonio associati all’idrogeno. Sotto questa forma rappresenta un elemento essenziale per tutta la materia vivente. Ad esempio nell’organismo dell’essere umano lo si trova in gran quantità nei tessuti, nelle cartilagini, nel timo, nel fegato, nella milza, nel pancreas, nelle pareti vascolari e nelle ghiandole surrenali.

L’essere umano nasce con un quantitativo di silicio organico tale da giocare un ruolo fondamentale per la crescita, l’equilibrio e la difesa del suo organismo. Questo quantitativo però diminuisce inesorabilmente con l’invecchiamento (l’uomo perde gradualmente l’80% di silicio a partire dalla sua maturità fino alla vecchiaia). Questo fenomeno è irreversibile in quanto l’essere umano (al contrario delle piante e dei microrganismi) non è in grado di trasformare il silicio minerale, che ingerisce attraverso alimenti o bevande, in silicio organico. Il silicio minerale, infatti, in qualsiasi forma lo si assuma, compresa quella colloidale,  non è assimilabile dall’organismo e può essere tossico in alti dosaggi.

Studi scientifici dimostrano che tutto lo squilibrio dell’organismo è dovuto, almeno in parte, ad uno squilibrio elettrico cellulare. La molecola di G5 è carica al massimo di ioni positivi e negativi instabili e quindi può intervenire nell’organismo per ristabilire la polarità delle cellule squilibrate, liberando a seconda del caso ioni negativi o positivi. Rappresenta quindi un riequilibratore ionico dell’organismo e la sua azione contribuisce a dare alle cellule deboli l’energia necessaria per lottare contro ogni tipo di aggressione.

Quali caratteristiche ha?

Il silicio organico “G5” (la formula originale del dottor Le Ribault), che trovate sul sito www.biosairam.it con la relativa storia inerente la scoperta del prodotto, sono le seguenti:

  • purezza (non contiene che silicio);
  • stabilità e dosaggio ottimale di silicio organico;
  • pH neutro (la maggior parte sono acidi e compromettono l’equilibrio dell’organismo);
  • la sua efficacia è comprovata da documenti ufficiali e da una quantità incredibile di testimonianze (tutte corredate da analisi, radiografie, ecc.);
  • è assimilabile sia dall’organismo umano sia da quello di animali e vegetali;
  • non presenta alcuna tossicità;
  • gioca un ruolo importante nella ristrutturazione delle fibre di elastina e del collagene e della mineralizzazione delle ossa, nonché del metabolismo generale dell’organismo;
  • possiede la proprietà di attraversare il derma e l’epidermide per diffondersi nell’organismo, in particolare negli organi e nelle parti colpite da patologie e disfunzioni varie;
  • dinamizza, protegge e rigenera l’insieme delle cellule del corpo;
  • è compatibile con qualsiasi altra terapia;
  • svolge un’azione antinfiammatoria;
  • accelera il processo di cicatrizzazione;
  • rinforza il sistema immunitario;
  • è un antidolorifico, la cui azione è spesso percepibile nel giro di qualche minuto. Contro le punture di insetti,  le meduse, le bruciature e le ustioni solari ha un effetto analgesico formidabile;
  • non ha effetti collaterali, neppure dopo anni di utilizzo;
  • può essere assunto anche da bambini e da donne incinte.
Come si usa?

Il G5 è presente in due forme: liquido e gel. Il liquido a seconda delle esigenze può essere utilizzato per via orale o per applicazioni esterne (ad esempio per impacchi, per lavaggi vaginali, ecc.).

È compatibile con qualsiasi terapia eventualmente in corso, ma per una migliore efficacia è consigliabile assumere il G5 e l’altro medicamento separatamente, a distanza di un’ora l’uno dall’altro.

È importante assumere il G5 liquido per almeno un mese (per persone che non hanno problemi di salute). L’ideale sarebbe prendere regolarmente questo prodotto (almeno per cicli di tre mesi consecutivi), in modo da dare all’organismo un apporto costante di silicio organico, permettendo di mantenerci in un ottimo stato di salute.

Uso esterno
  • E’ un ottimo anticellulite. Applicate il gel tutte le sere sulla parte interessata. Vedrete i primi risultati già dopo 2 settimane! Ne stendete un leggero strato e lo lasciate asciugare per 3 minuti. Trascorso il tempo massaggiate fino a completo assorbimento;
  • Fantastico dopo sole, idrata la pelle e lenisce gli arrossamenti. Io lo uso anche per le mie bimbe, lascia la pelle morbida ed idratata;
  • Potete passare il batuffolo imbevuto di liquido sulla pelle del viso prima di mettervi la crema, ottimo antirughe!
  • E’ indicato per tutte le problematiche della pelle: acne, eczema, herpes, vitiligine, psoriasi, micosi, fuoco di sant’Antonio:  liquido + spruzzature, impacchi e applicazioni del gel
  • Particolarmente utile per artrosi, reumatismi, osteoporosi, dolori articolari, decalcificazione ossea: utilizzare il liquido + impacchi sulla zona dolente o gel (posso dirvi che ho rimesso in piedi mia nonna. Aveva così male al ginocchio da non poter camminare!)

Tante altre informazioni le trovate sul sito www.biosairam.it

Tradotto da  “Le G5 – Silicium Organique: à usage interne et externe”

NB: Le informazioni qui riportate non vogliono sostituirsi a parere medico

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui tuoi canali social:
Premi INVIO per cercare o ESC per annullare