PEDILUVIO RIGENERANTE

 

Il pediluvio è sicuramente un trattamento di bellezza e benessere molto sottovalutato. Poveri piedi! Sono quasi sempre trascurati e non gli viene riconosciuto il ruolo fondamentale che hanno: sono il nostro terzo “rene”.

Mediante i piedi possiamo drenare al di fuori del nostro corpo le tossine e gli acidi metabolici.

Impariamo a rilassarci 2 – 3 volte a settimana con un bel pediluvio basico (Ph 8,5 – vi parlerò prestissimo di Ph e significato acido/base) della durata di 30 – 40 minuti. Prendetelo come momento di relax, di sera, magari leggendo un bel libro. Non avrete solo sollievo dalle gambe stanche e dolenti ma anche un aiuto a contrastare i ristagni di liquidi degli arti inferiori.

Ovviamente giocano un ruolo importante la corretta alimentazione e la giusta idratazione corporea e ne parleremo di volta in volta nei post. Vorrei fare un passo alla volta per potervi spiegare al meglio le mie letture e il mio riscontro personale nel mettere in pratica quanto appreso.

Potete prepararlo in questo modo:

mettete dell’acqua calda (ma non bollente) in una bacinella, aggiungete 2 cucchiai da tavola di bicarbonato di sodio e 3 – 4 gocce di olio essenziale di rosmarino, ad azione rinvigorente. Per un’azione rilassante potete mettere l’olio essenziale di lavanda. Se avete le gambe particolarmente stanche e dolenti potete aggiungere 1 cucchiaino di sale grosso.

Una volta terminato, prendete dell’olio naturale di mandorle dolci e fatevi un bel massaggio ai piedi (se trovate qualcuno disposto a massaggiarvi ancora meglio!). Dedicatevi questo tempo, sentirete la differenza!

Non solo avrete un netto miglioramento ma noterete anche altri piacevoli benefici:

  • L’epidermide resterà morbida e potrete eliminare con facilità callosità e pelle morta (potrete dire addio ai talloni screpolati)
  • i piedi resteranno disinfettati e puliti: avrete un’azione preventiva contro funghi e verruche
  • non avrete più problemi di cattivo odore: i vostri piedi saranno liberi da proliferazioni batteriche

Non mettete creme e balsami per piedi pieni di chimica … se farete regolarmente il pediluvio, vi basterà un filo di olio naturale e nient’altro!

Nota: se avete problemi di vene varicose, la temperatura del pediluvio dovrebbe restare tra i 25 e i 28° C. Più il problema è grave e più l’acqua deve essere fresca.

Buon relax!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui tuoi canali social:
Premi INVIO per cercare o ESC per annullare