criocamera

A cosa serve la crioterapia?

I benefici apportati dalla crioterapia sono legati all’effetto dello shock termico che temperature così basse provocano all’organismo.

Esporre il corpo a temperature glaciali (-90°C) allevia i dolori, rinvigorisce i tessuti e lo spirito.

La crioterapia non è una novità: è una cura millenaria con effetti positivi a livello fisico, estetico e mentale.

Già Ippocrate prescriveva bagni di ghiaccio per curare infiammazioni e gonfiori.

Che differenza c’è tra criosauna e criocamera?

La criosauna è un cilindro dove entri lasciando fuori la testa. In Europa e negli Stati Uniti è molto diffusa, addirittura in Polonia viene rimborsata dal Servizio Sanitario Nazionale. Si utilizza azoto liquido le cui temperature possono variare dai -110 ai -140 gradi centigradi. In alcuni casi può esporre al rischio di respirare i vapori di azoto. Se così fosse, l’ambiente sarebbe sotto-ossigenato e potenzialmente dannoso all’organismo.

La criocamera è sicura ed efficace. A differenza della criosauna, l’azoto passa all’interno degli scambiatori di calore, generando aria fredda che viene immessa nella camera, creando una sorta di maxi “frigorifero”. Si entra il più possibile scoperti (in costume) mettendo i guanti, una fascia per le orecchie, mascherina per naso e bocca, calze e ciabatte. Includendo anche la testa (a differenza della criosauna) avviene una stimolazione diretta dell’ipotalamo e del sistema nervoso centrale, potenziando l’efficacia del trattamento e generando benefici sia dal punto di vista fisico che psicologico.

Quali sono i benefici?

  • Stimolazione della circolazione sanguigna
  • Stimolazione del sistema endocrino
  • Stimolazione e potenziamento del sistema immunitario
  • Stimolazione del sistema nervoso centrale
  • Stimolazione del metabolismo
  • Riduzione della massa grassa
  • Effetto antiossidante e anti-aging (rallentamento dei processi di invecchiamento cellulare)
  • Effetto snellente, anti-cellulite
  • Eliminazione ritenzione dei liquidi
  • Pelle tonica e luminosa
  • Riduzione/risoluzione problematiche epidermiche come dermatiti e psoriasi
  • Miglioramento della forza e tono muscolare
  • Rapido recupero post allenamento
  • Riduzione dell’infiammazione e benefici immediati in caso di lesioni muscolari, sindromi miofasciali, tendiniti acute o da sovraccarico, lesioni cartilaginee

Cosa succede al corpo esposto al freddo?

In presenza di una temperatura “glaciale”, il tuo cervello percepisce una situazione di pericolo. Il sangue viene portato dalla periferia verso gli organi vitali e si ha una brusca vasocostrizione superficiale che non riguarda il cuore, il cervello e i polmoni visto che questo “shock” è breve e controllato.

Terminato il bagno di freddo, il raffreddamento provoca una forte vasodilatazione, quindi un aumento del flusso sanguigno che evita il blocco della circolazione. In sangue torna a fluire energicamente eliminando le tossine presenti nei muscoli, nei tessuti e nelle articolazioni. Contemporaneamente il freddo agisce sul sistema nervoso, “paralizzando” i nervi con effetto analgesico, inibendo la trasmissione del dolore.

Si ha anche un effetto antiedemigeno evidente: si riduce il gonfiore delle articolazioni e dei tessuti molli (ritenzione idrica addio!)

Il freddo rallenta il metabolismo cellulare, diminuendo la produzione dell’ormone dello stress (cortisolo) e liberando nel cervello le endorfine, gli ormoni della “felicità”. Ha quindi un effetto antidepressivo, migliora il sonno e distende i nervi.

Perché il freddo aiuta a bruciare i grassi?

Perché la criocamera uccide le cellule adipose?

Partiamo dalla base: esistono due tipi di tessuto adiposo: il bianco e il bruno.

Il bianco (in realtà di colore giallognolo) è quello maggiormente presente nel tuo corpo e funge da riserva energetica per l’organismo. Questo grasso, se in eccesso, è alla base di molte malattie come obesità, diabete di tipo “2”, aterosclerosi ed ipertensione.

Quello bruno invece è il grasso “buono” perché viene utilizzato dal tuo corpo come substrato per l’aumento della temperatura corporea. Purtroppo questo grasso è presente nel tuo corpo molto poco rispetto a quello bianco.

Qui sorge la domanda: si può trasformare il tessuto adiposo bianco in bruno?

Diversi studi condotti hanno dimostrato che il freddo è un fattore determinante per questa trasformazione. Il corpo, quando viene sottoposto a temperature molto rigide, per mantenere la sua omeostasi (=equilibrio) genera calore dalla combustione del grasso bruno e converte il grasso bianco in grasso bruno per sostituire quello che è già stato utilizzato. Il grasso raffreddato cristallizza danneggiando le cellule adipose, destinate ad una morte selettiva.

Pensa solo al fatto che, per aumentare di 1 solo grado la temperatura corporea il metabolismo aumenta del 13%!

Per gli sportivi

Si ha un immediato sollievo e il riassorbimento veloce di traumi e infiammazioni, frequenti nell’attività agonistica.

La crioterapia favorisce anche il potenziamento muscolare in fase di preparazione atletica e permette un recupero veloce.

Con quale frequenza dev’essere effettuato il trattamento? Quanto dura?

La singola seduta dura 3 minuti, si può anche aumentare a 3 minuti e mezzo per arrivare ad un massimo di 4 minuti.

Io ho preferito dividere il mio percorso in due fasi: la prima fase, durata 10 sedute, in cui ho fatto una sessione a settimana.

La seconda fase la farò di 10 sessioni in due settimane (tutti i giorni dal Lunedì al Venerdì).

Per problematiche immunitarie si suggeriscono 15-20 sedute ravvicinate.

La frequenza è molto importante, se si vogliono mantenere i risultati per i successivi 4-6 mesi.

Le sessioni di crioterapia non sono rimborsate dal Sistema Sanitario Nazionale.

In quale centro sono andata?

Il mio centro di riferimento per i trattamenti di crioterapia è Vip-Fit Monza, vi lascio qui il link al loro sito:

www.vipfit.it

Trovate personale attento e qualificato, in grado di indirizzarvi nel percorso più idoneo in base alle vostre esigenze.

Se dici che ti mando io ti faranno sicuramente uno sconto dai loro listini!

criocamera

criocamera

Quali risultati ho ottenuto?

Al termine delle prime 10 sedute (fatte 1 volta a settimana) ho riscontrato la quasi totale eliminazione della ritenzione idrica (in percentuale ti confermo la riduzione del 95% e conto di togliere l’ultimo 5% con le prossime sedute), la pelle più tonica ed elastica e cellulite scomparsa, un miglioramento della qualità del sonno e minor sensazione di stanchezza e stress.

Approvata!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *