CACHI: PREZIOSI PER CERVELLO, ARTERIE E SISTEMA IMMUNITARIO

img_4458
E’ il frutto principe di questa stagione e non dovrebbe mancare dalle nostre tavole. Non c’è la via di mezzo: o piace o non piace. In tanti non gradiscono la sua consistenza “molliccia”. Vi propongo delle idee per conquistare il vostro palato, sia a colazione che come dolce spuntino.

I cachi sono ricchissimi di vitamina C e vitamina A con potenti effetti antiaging. Sono ricchi di acqua (circa l’80%) e sono quindi molto diuretici ed idratanti. Se consumati maturi sono lassativi mentre sono astringenti se mangiati acerbi (quasi impossibile direi ..).

Depurano e proteggono il fegato. Sono una generosa fonte di potassio e hanno un basso contenuto di sodio. Sono utili alleati per salvaguardare la salute del cuore e delle arterie, soprattutto a chi soffre di ipertensione.

Scegliamoli sempre ben maturi! I cachi vengono raccolti in ottobre e immagazzinati in cassette dove vengono portati a maturazione. Qui perdono il fastidioso sapore astringente tipico del frutto acerbo appena colto dalla pianta. Quando li acquistate controllate che la buccia sia sottile, quasi trasparente ma integra e la polpa sia morbida.

Dovremmo mangiarne 1 al giorno per stimolare le difese immunitarie e sostenere il sistema nervoso.

Ecco alcune idee:

Frullato detox per il fegato:

Frullate 2 cachi + 2 cucchiai di succo di limone + zenzero fresco grattugiato a piacere

Super colazione:

Vi servono: 2 cachi + 1 vasetto di yogurt di soia al naturale + fiocchi di avena (o altri cereali a vostro piacere) + semi misti (grano saraceno, girasole, zucca) se possibile germogliati + chicchi di melograno. Iniziate con uno strato di cachi, aggiungete uno strato di fiocchi, poi yogurt, poi fiocchi, poi cachi e andate avanti fino a completare il vostro bicchiere e aggiungete per ultimo il melograno.

Spuntino pomeridiano o dolce sfizioso:

Vi servono: 2 cachi + 1 vasetto di yogurt di soia al naturale + chicchi di melograno. Procedete a strati e servite! E’ buonissimo!!!!

img_4768

 

 

 

Facebook
Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui tuoi canali social:
Premi INVIO per cercare o ESC per annullare