CLAFOUTIS DI CILIEGIE

Le ciliegie! Sicuramente uno dei frutti che amo di più! Non sono solo buone, hanno moltissime proprietà benefiche al nostro corpo. Sono ricche di vitamine, in particolare A, C e vitamine del gruppo B. Contengono importanti sali minerali (ferro, magnesio, zolfo, potassio e calcio) e oligoelementi (rame, zinco, manganese e cobalto). Troviamo nelle ciliegie anche le antocianine, antiossidanti importanti presenti soprattutto nelle visciole, una varietà di ciliegia selvatica. Sono diuretiche e leggermente lassative, assolutamente utili in caso di stipsi! Hanno proprietà depurative, remineralizzanti ed energetiche.

Mio padre, tornando da un viaggio, mi ha portato due cassette strapiene di ciliegie. La prima l’abbiamo finita in poche ore (si sa, una ciliegia tira l’altra!) e la seconda ho deciso di usarla di preparare un dolce che amo moltissimo: il clafoutis.

Ho preso spunto dalla ricetta dei bravissimi D&A e ho modificato qualche ingrediente. Il risultato è strepitoso! E’ andata a ruba! Semplicissima da fare, vi conquisterà!

Ingredienti:

  • 500 gr di ciliegie denocciolate
  • 4 uova
  • 60gr di zucchero mascobado
  • 200 ml latte di soia naturale biologico non dolcificato
  • 100 gr farina di miglio integrale
  • la buccia grattugiata di 1 limone
  • vaniglia in polvere biologica

Procedimento:

Per togliere il nocciolo alle ciliegie correte su Instagram o Facebook a guardare il mio video. Vi serve una cannuccia rigida. Dovete inserirla nella parte opposta al picciolo, premere delicatamente ruotando verso l’alto e il nocciolino sarà estratto velocemente senza fatica!

Prendete una teglia del diametro di 26 cm e rivestitela con carta forno. Mettete sul fondo le vostre ciliegie denocciolate.

Polverizzate lo zucchero mascobado in un frullatore potente (io uso il Bimby). Aggiungete tutti gli altri ingredienti. Frullate per ottenere un composto omogeneo (Bimby vel. 10 per 40 secondi).

Versate la pastella ottenuta sopra le ciliegie e infornate a 160 gradi ventilato per circa 45 minuti. Fate la prova cottura con lo stecchino e fate raffreddare un pochino  prima di staccare la carta forno.

Si conserva in frigorifero per 2 giorni (se vi dura!)

 

 

 

 

Be first to comment