MAMMA HO FAME!

“Hai fame? Bene, ho cucinato ………” e la risposta, il più delle volte è: “Non mi piace”, “non mi va”, “non c’è qualcos’altro?”…

Immaginatemi: passione per la cucina alle stelle, passo i week end liberi a cucinare tutto il giorno, a sera inoltrata preparo da mangiare per il giorno dopo, sperimento, provo, presento con amore alla famiglia le mie creazioni e …. il più delle volte non mangiano quello che preparo …

In questi momenti la frustrazione è grande. Mi chiedo come sia possibile che la buona e sana cucina non venga apprezzata.

Al giorno d’oggi occuparsi dell’alimentazione dei bambini è una lotta. Non so voi ma io sono cresciuta nell’era delle merendine del famoso Mulino, succhi di frutta confezionati, Nutella, pane e derivati (ovviamente preparati con farine raffinate). Non c’era l’informazione a disposizione ora grazie al web. La mia alimentazione era carica di zuccheri. Mia mamma ha sempre cucinato e non comprava cibi pronti (per fortuna!) ma la colazione, la merenda e il dopo cena erano un disastro completo!

Sia alle medie che alle superiori la merenda di metà pomeriggio era costituita da focacce, merendine, brioches, snack al cioccolato o magari una bella bevanda zuccherata in lattina. Evviva!

Ringrazio il mio metabolismo che ha retto questi duri colpi. Non sono mai stata in sovrappeso, in compenso il mio corpo mandava chiari segnali (ovviamente non considerati data la mia ignoranza in tema di salute!).

Con la pubertà è arrivata la cellulite, la stitichezza cronica, i mal di testa, la sindrome premestruale, il dolore alle gambe (soprattutto in estate con gonfiori alle caviglie), la candidosi e … non è già abbastanza?!?!?

Ricordo ancora un’ estate in cui andai al mare con la mia migliore amica a Loano e tutta contenta raccontavo che erano 7 giorni che non andavo di corpo! Se ci penso ora rabbrividisco, non solo pensando a cosa avessi in corpo ma alla mia stupidità! Mia mamma mi dice che sono stata sempre stitica, fin da quando ero molto piccola ( ….)

In tutti i pap test fatti fin da giovane età la “candida” era sempre presente all’appello! Direi bene, con un intestino così non poteva essere altrimenti!

I brufoli mi hanno risparmiata. Non che non li abbia avuti ma non sono mai stati terrificanti.

Non voglio però dilungarmi sui miei personali problemi che, posso assicurarvi, ho curato con successo quando nel 2008 ho visto la luce e ho cambiato radicalmente il modo di mangiare e di approcciarmi al cibo. Farò un post dedicato perché inserirlo qui sarebbe troppo lungo.

Tornando ai bambini, dicevo, oggi non è facile.

Si, c’è più informazione ma non sempre è semplice applicare le buone regole. Cerco di metterci tutto l’impegno ma posso e devo decisamente migliorare.

Ho una bambina che ha terminato l’asilo e inizia ora le primarie e la grande che va in quinta primaria. L’asilo è il regno dei biscottini, delle caramelle, dei cioccolatini, delle mille feste di compleanno. Posso comprare tutti i biscottini più sani del mondo, posso preparare di tutto e sistematicamente arriva a casa e mi dice: “lo sai che all’asilo ho mangiato …… perché non me lo compri? E’ più buono” (disperazione !!!!!). Se siete più fortunate sono veramente felice per voi, evidentemente le mie mettono a dura prova la mia passione per la cucina… quando riuscirò a portarle sulla mia strada prenoto i fuochi d’artificio!!!

A scuola e all’asilo mangiano in mensa e non è che lì le cose vadano meglio …. quest’anno nuovo esperimento: organizzandomi con mio marito le faremo pranzare a casa 3 giorni a settimana e resteranno a scuola gli altri 2. Vorrei correggere il loro menù.

Alla fine vi starete chiedendo … quindi? Cosa mangiano?

Inizio a dirvi che dal 2008 in casa nostra non esistono le bevande gassate e zuccherate (senza citare i marchi avete capito benissimo di cosa parlo), i thè pronti in bottiglia, i succhi di frutta (dove la frutta è solo quella disegnata sulla confezione). Si beve acqua. Il nostro corpo ha bisogno di acqua naturale pura per idratarsi e pulirsi. Per cui, con fierezza posso dire che quando siamo al supermercato e hanno sete, l’unica cosa che mi chiedono è: “mamma, mi compri l’acqua piccola?”. Alle feste di compleanno se non c’è l’acqua naturale piuttosto non bevono niente. Questo lo ritengo un grande successo. Lo zucchero liquido, perché questo è, è veramente terrificante! Sono calorie vuote che creano picchi glicemici nel corpo e causano infiniti danni. Vi prego, non fate bere ai vostri bambini queste schifezze! Creano dipendenza!

Non sono particolarmente amanti delle verdure ma riesco comunque ad inserirle nella loro alimentazione. Hanno iniziato ora a mangiare le carote crude, qualche pezzetto di finocchio, i pomodori. Per il resto le mangiano cotte. La piccola ama le crucifere per cui non ho problemi. Mangia broccoli, cavolfiori e cavoli senza problemi. La grande li mastica come se stesse mangiando la cosa più schifosa del mondo. Zucchine e carote cotte sono un must.

A scuola in mensa mangiano tutti i giorni proteine animali, per cui a casa le escludo completamente.

La mia top list dei cibi “sani” che riesco ad offrire loro è:

  • Bruschette (prendo il pane integrale di farro con lievito madre) con aglio, pomodorini ciliegino tagliati piccoli, origano, olio extra vergine di oliva
  • Minestra di lattuga con crostini di pane integrale e semi di canapa decorticati (semplicissima e perfetta come cena. Rilassa e concilia il sonno)
  • Zuppa di legumi
  • Estratto di carote, mele e spinacini novelli (merenda)
  • Succo di erba di grano (merenda)
  • Uvetta e mandorle (merenda)
  • Lenticchie stufate con carote, sedano, aglio e scalogno
  • Farinata di ceci con zucchine e semi di chia

I loro cibi preferiti sono:

  • Pasta al pomodoro. La pasta la prendo integrale o di grani antichi, da NaturaSi c’è ampia scelta. La passata di pomodoro la prepara tutti gli anni mia mamma o, in alternativa, la prendo biologica e 100% italiana
  • Pizza rossa. L’impasto lo faccio io o, se non ho tempo, lo prendo sempre integrale. La mozzarella non la vogliono, aggiungo semplicemente origano fresco. Faccio anche la pizza di polenta ma loro non la mangiano.
  • Risotto allo zafferano
  • Muffin al cioccolato. Li preparo io usando farina integrale e zucchero Mascobado.
  • Crepes al cioccolato. Anche qui uso farina integrale e metto un cucchiaio scarso di zucchero Mascobado. Prendo la cioccolata biologica della Ecor. Pensare che faccio la fagiottella utilizzando i fagioli cannellini che è una bomba!!! L’avete mai fatta? E’ eccezionale se non fosse che le mie figlie non la mangiano…. Lasciamo stare ….

I miei obiettivi:

  • Voglio “insistere” sulle vellutate di verdura. Tra poco inizierà la stagione fredda e sono meravigliose da gustare per cena. Magari iniziando con una piccola porzione per abituarle ….vi farò sapere!
  • Voglio “insistere” con i cereali in chicco. A parte il riso e la pasta (di farro o frumento) non accettano altro. Li vario molto. Uso grano saraceno, sorgo, miglio, riso nero Venere, riso rosso, orzo, farro, quinoa… al momento li assaggiano ma la risposta è: “non mi piace!”
  • Eliminare i biscotti della colazione. A parte questi, l’unica cosa che accettano sono le fette biscottate integrali con la marmellata senza zucchero (prendo Rigoni di Asiago). Per il resto mi sono arresa. Preparo porridge, crema di riso, muesli, granola, frullati. Niente, bandiera bianca. Facce schifate e nasi arricciati. Restiamo sulle fette biscottate alle quali aggiungerò qualche noce o mandorla. La grande beve thè rosso con miele e limone, la piccola beve latte di mandorla. Resta con me la speranza che con il tempo allargheranno i loro orizzonti!
  • Voglio eliminare i cereali raffinati. Tarallini, crackers, grissini, pane bianco e tutti gli annessi. Tolgono l’appetito (arrivano a casa e non vogliono cenare) e alzano terribilmente l’indice glicemico. La farina “00” è veramente un veleno. Da subito saranno banditi anche a casa delle nonne.
  • Stesso discorso per le caramelle. All’asilo era impossibile controllare e sistematicamente venivano date ai bambini. A scuola spero sia più semplice.

E voi mamme? State lottando come me o avete la fortuna di avere bambini che vi rubano la verdura cruda mentre state cucinando ?? (vi invidio sappiatelo!!!!!). Fatemi sapere!

Se avete qualche ricetta da condividere, usate l’hashtag #bimbivitalmentebio . Sceglierò le ricette più belle e le pubblicherò sui miei profili FB e IG indicando il vostro nome!

Be first to comment